#Tempo di libri


Sta arrivando un tempo bellissimo
 è il nuovo slogan di Tempo di libri, la fiera internazionale dell’Editoria in programma da oggi, giovedì 8, al 13 marzo a Milano.

È così: quello dedicato ai libri è proprio un tempo meraviglioso!

Il libro non è un prodotto comune da acquistare distrattamente per riempire la dispensa. La scelta del libro è preceduta da una ritualità quasi sacra: cercare, soffermarsi, toccare, sfogliare, leggere, e non si piega facilmente alla dura legge del marketing.

Nonostante gli scaffali zeppi di romanzi piazzati in mezzo a mortadelle e prosciutti del supermercato (a proposito, avete notato che sono sempre in sconto fisso?), il libro sfugge alla politica commerciale del mordi e fuggi, quella che costringe il potenziale cliente al rapporto irrigidito dalla fretta. Quando arriva il momento  di acquistare un libro, sai a priori che è un evento a cui devi dedicare tempo.

Molti librai hanno creato l’angolo della lettura con tanto di sofà e caffè: un’ idea meravigliosa che sta circolando sui social, pensata per chi ama dimenticare spendere il proprio tempo in mezzo ai libri. Sta alla sensibilità del libraio, e io ne conosco alcuni straordinari, considerare il  lettore non un pollo da circuire e spennare, ma un collega-amico a cui prestare attenzione e ascolto.  Scelte che quasi sempre si rivelano vincenti in termini di fidelizzazione.

A costo di sembrare fuori luogo con la mia visione romantica, io amo molto trascorrere parte del mio tempo libero in libreria. È proprio la mente che me lo richiede. Quando lo stress sale a livelli pericolosi, cerco di ritagliarmi un’oretta in libreria. Sì, avete letto bene, non pochi minuti frettolosi e distratti. Un tempo tutta mio per scorrere a ritmo di lumaca  ogni anfratto, persino quello più remoto, dedicato che so a giardinaggio, cure omeopatiche o rimedi per pulire il sofà senza detersivo. Insomma non mi faccio mancare niente in questo girovagare un po’ insensato. Anche se poi torno sempre ai miei autori preferiti e avrei potuto concludere la cosa molto prima.

Non so cosa mi spinga a ignorare l’orologio in un un viaggio talvolta fine a se stesso,  se non il voler dare senso alla mia presenza in quel tempo.

Io sono proprio lì, ho scelto di esserci e mi gusto ogni momento, senza pensare alla fila del supermercato perché è già l’ora in cui tutti escono dall’ufficio, ai familiari che si chiederanno dove sono, ai messaggi di whatsapp che tintinnano arrabbiati…  Lascio fuori il caos e il tempo si dilata e assume valore.

E voi cari lettori, siete pronti per regalarvi un tempo bellissimo? La fiera ci attende con migliaia di proposte, di eventi e di miriadi di libri da sfogliare e chissà… magari  pure da aggiungere a una già affollatissima libreria. Per la grande felicità di colui o colei che vivendoci accanto, adooora la nostra passione compulsiva :))

Vi informo che Prospero Editore, la casa editrice con cui ho firmato il contratto per la pubblicazione, sarà presente alla fiera di Milano con uno spazio presso lo stand “direct BOOK” – padiglione 3, pos. A73-B76

Ogni giorno alle ore 15:00,  vi sarà la presentazione di un libro del catalogo di Prospero Editore allo spazio espositivo A77-B78: vi rimando per tutti i dettagli alla pagina facebook: https://www.facebook.com/pg/ProsperoEditore/events.

E voi come vivete il vostro tempo in libreria? Avete in programma di andare alla Fiera o volete segnalare un evento? Fatelo pure:)

Views All Time
Views All Time
Views Today
Views Today

12 commenti su “#Tempo di libri

  1. Cara Rosalia,
    purtroppo sono impegnata in altre faccende in questo week end, il
    che mi impedirà di visitare Milano, il salone e magari incrociarti! Sarà per una prossima volta. Intanto magari ci racconterai, non è così?

    1. Sì, Elena, spero di riuscire ad andare, nonostante il mal di gola che mi affligge e per cui devo iniziare una cura di antibiotici:(Buon week, Elena!

  2. Domenica gran tour in fiera che quest’anno è vicino casa mia.
    Oggi non so, forse riesco, lo sciopero ATM ha condizionato tutto, per cui l’entrata serale che mi interessava, lo sconto del biglietto è apprezzabile, non è fattibile, rischio di dover prendere un taxi per rientrare a casa. Ti racconterò cos’ho fatto nel mio blog.

    1. Ok Sandra. Attendo la tua cronaca pregustandomi già la versione umoristica di un evento che si preannuncia bellissimo 🙂

  3. Avevo fissato da tempo questo weekend in fiera, ma in queste ultime ore il progetto è in forse. Tutta colpa di una brutta influenza appena terminata e del fatto che tra una settimana sarò comunque in viaggio all’estero, e non posso rischiare una ricaduta. Quel viaggio lo aspetto da 3 anni, ho fatto i salti mortali per riuscirci e ci tengo davvero molto (ne parlerò nel blog…ancora non mi pare vero!!)
    Deciderò domani cosa fare. Intanto buona fiera comunque a chi andrà.

    1. Anch’io ho avuto problemi di influenza e non so ancora se riuscirò ad andare alla fiera. Che bello il progetto del viaggio, non vedo l’ora di leggere tutti i particolari. Grazie Barbara;)

  4. Nemmeno io quest’anno riuscirò a sbirciare a Tempo di libri. Sigh. Ma scommetto che leggendo il resoconto di chi invece ci farà un salto colmerò la curiosità.
    Nella mia vita fino a oggi sono andata solo alla Fiera del Libro a Torino e l’ho trovata immensa, tanto da perdermici. Questi grandi spazi mi disorientano un po’, lo ammetto, preferisco la dimensione raccolta della biblioteca e delle librerie che frequento.
    Da quando il mio libro è in vendita presso di loro mi ritrovo a fare da spola tra una e l’altra (sono in totale 4) anche un po’ in imbarazzo a entrare senza acquistare nulla, quindi o per me o per fare regali non esco mai senza un libro sotto braccio. Il mio compagno mi continua a ripetere che prima o poi usciremo di casa schiacciati dai libri, ma io sogno una stanza tutta per loro dove possano godere delle giuste attenzioni.
    Solitamente non riesco a trovare la pace che mi serve per leggere, in libreria, sono troppo frequentate e rumorose, quindi per me è più un istante di chiacchiera e osservazione. Forse manca proprio quel luogo di raccoglimento nella mia città per gustarsi la scelta in tutta calma.

    1. Eh sì, la visita in libreria o in biblioteca dovrebbe essere un momento di pace, la confusione non va proprio d’accordo con la lettura. Io sono stata alla Fiera di Milano e anche a me ha dato l’impressione di un evento un po’ dispersivo. Meglio andarci con le idee chiare e sapere in anticipo gli incontri o le presentazioni che si intendono seguire. Non parliamo dei commenti di mio marito sui libri, per carità…:))

    1. Quando ho scritto il post ero intenzionata a trascorrere qualche giorno a Milano. Non avevo fatto i conti con l’influenza, il programma forse salterà… che peccato! Ma ho in serbo un’intervista per saperne di più. A presto;)

  5. Io amo perdermi tra gli scaffali delle librerie, mi piace sfogliare le pagine, annusarle e scoprire nuovi autori, nonostante ormai legga soprattutto eBook per questioni di spazio in casa. Il fatto è che il tempo che passo in libreria è un tempo solo mio e me lo godo così. Tempo fa sono andata a trovare una mia amica a Catania (ormai dieci anni fa) e lei mi portò in alcuni locali (mix tra bar e librerie) dove potevi prendere un tè o un caffè e sfogliare un libro preso dalla libreria che, se poi ti interessava, potevi comprare. Allora al nord questi locali non c’erano ancora e io mi entusiasmai molto, credo sia un’idea vincente, creare uno spazio dove ti puoi fermare e sfogliare un libro. Qui a Bologna la libreria sotto le due torri mette dei divanetti dove ci si può sedere e sfogliare i libri, anche questa è una cosa piacevole.

    1. E’ una bella iniziativa quella di unire l’amore per la lettura al relax che ti offre la sosta al caffè, da esportare sicuramente. Anche a Napoli, i locali storici del centro spesso ospitano presentazioni di libri ed eventi culturali, come gli antichi caffè letterari. Nel mio piccolo, vivo all’Isola d’Elba, anch’io godo di una splendida libreria con un bel divano di pelle e angolo caffè. Grazie Giulia, buona domenica!^_^

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.