Un luogo dell’anima

Avete mai vissuto un istante di pura felicità nel contemplare un luogo?  Le parole possono appena svelare le emozioni che scuotono l’anima immersa nella perfezione, in cui cielo e terra si sfiorano. È un tuffo nell’immensità.

                                       L’infinito

 

Sempre caro mi fu quest’ermo colle. 

E questa siepe, che da tanta parte dell’ultimo orizzonte il guardo esclude.
Ma sedendo e mirando, interminati
Spazi di là da quella, e sovrumani
Silenzi, e profondissima quiete
Io nel pensier mi fingo; ove per poco
Il cor non si spaura. E come il vento
Odo stormir tra queste piante, io quello
Infinito silenzio a questa voce
Vo comparando: e mi sovvien l’eterno,
E le morte stagioni, e la presente
E viva, e il suon di lei. Così tra questa
Immensità s’annega il pensier mio:
E il naufragar m’è dolce in questo mare. 

 

 

I versi del Leopardi sono le sole parole che mi vengono in mente per descrivere le emozioni provate durante il mio viaggio nel cuore della Toscana, nella Val d’Orcia.

Il  vero protagonista della zona è il pesaggio: le armoniche colline, i cipressi guardiani dei poderi e dei viali, le infinite vallate spoglie e brune, i paesini inerpicati e avvolti nella nebbia… 

Di colpo ti avvolge un’atmosfera rarefatta e, senza esserne del tutto conscio, entri nella storia da una porta privilegiata. Visitare quei luoghi è soprattutto un viaggio nelle profondità dell’anima per scoprire che ciò a cui anela da sempre è l’armonia, ciò che sola  può restituirle la pace. 

Sono così rari i luoghi che mi hanno regalato emozioni profonde e variegate, che ho voluto condividere con voi la mia esperienza.

Se le parole non possono restituire del tutto ciò che ho provato, non so cosa potranno fare le immagine pubblicate sulla mia pagina Instagram . Vi aspetto, se vorrete scoprire nei colori e nelle sfumature la nostalgia di un vero incanto.

E voi, cari amici, avete provato emozioni forti nel contemplare un luogo? Se volete raccontare un’esperienza, condividetela nei commenti :))

 

 

Views All Time
Views All Time
Views Today
Views Today
Avatar for rosalia pucci

Info su rosalia pucci

Amante della scrittura, ha una sogno nel cassetto: pubblicare

12 risposte a Un luogo dell’anima

  1. Avatar for rosalia pucci ariano geta scrive:

    La Valdorcia è bellissima, io ci sono stato varie volte e ci torno sempre volentieri.
    Felicità di trovarmi un luogo la provo spesso a Montecatini, altra città toscana alla quale sono molto legato.
    Ma anche in certi luoghi di Roma. Oppure lungo la statale che costeggia il lago di Garda.

    • Avatar for rosalia pucci rosalia pucci scrive:

      Eh sì, Ariano è un luogo dove dovremmo andare quando siamo un po’ scarichi. Montecatini ce l’ho, Roma pure ma la statale lungo il Lago di Garda mi manca. Spero di rimediare presto. Grazie per aver condiviso con noi 😉

  2. Avatar for rosalia pucci Sandra scrive:

    Val d’Orcia e soprattutto Val di Chiana, per me sono davvero luoghi del cuore dove ritrovo ciò che tu vai raccontando in questo post e nelle foto che ho guardato con piacere. Altri luoghi che mi regalano queste ripetute emozioni sono sicuramente il Conero, la Costiera Amalfitana e Le cinque Terre. E pure il Monferrato, questo è bello perché posso andarci spesso essendo più vicino di altre zone.

    • Avatar for rosalia pucci rosalia pucci scrive:

      L’Italia è davvero molto bella e non basta una vita per scoprire tutte le sue perle. Grazie per aver condiviso con noi altri luoghi del cuore^_^

  3. Avatar for rosalia pucci Marina scrive:

    S. Ambrogio è una frazione di Cefalù di non più di trecento abitanti in inverno.
    Avevamo una casa dove andavamo ogni estate, questo fino ai miei ventitré anni, più o meno. È un posto che mi incanta sempre: vede il mare dall’alto, le case sono tutte basse e si distribuiscono in vicoli e stradine strette che si addentrano nel Parco delle Madonie. Ricordo che mi sedevo su una panchina al Belvedere e stavo lì a lungo finché non vedevo tramontare il sole dietro la Rocca di Cefalù e la conca che si vedeva da lassù. Uno spettacolo. Da una finestrella di casa mia si vedeva uno scorcio di mare in mezzo alle tegole dei tetti di costruzioni più basse: sapessi dipingere ne avrei fatto un quadro, però ho un mare di fotografie che conservo gelosamente.

    • Avatar for rosalia pucci rosalia pucci scrive:

      Grazie per aver condiviso qui le tue emozioni che sento molto vicine. Come sai vivo in un’isola e il mare è una costante della mia vita ^_^

  4. Avatar for rosalia pucci Giulia Mancini scrive:

    La Toscana offre paesaggi incredibili e spesso nei miei viaggi mi sono sentita senza parole di fronte a quelle splendide colline. Ho provato qualcosa di analogo questa estate guardando un tramonto sul mare a Forio d’Ischia, ma l’emozione più grande l’ho provata alcuni anni fa vedendo per la prima volta il Gran Canyon, le foto non danno l’idea della meraviglia a cui si assiste…

    • Avatar for rosalia pucci rosalia pucci scrive:

      Concordo Giulia, le foto non rendono la bellezza di un luogo, riguardandole però aiutano a rivivere le emozioni provate. Immagino cosa si possa provare di fronte alla maestosità del Gran Canyon anche se non l’ho mai visto dal vivo ^_^

  5. Hai reso molto bene le tue emozioni, e anche le foto sono bellissime. Io provo sensazioni simili nelle brughiere del Nord Europa. 🙂

  6. Avatar for rosalia pucci Elena scrive:

    Leggendo il tuo bel post mi è venuto in mente un luogo che mi ha lasciata, molti anni fa, incantata. COn la mia pandina 50 io e la mia amica Paola siamo partite alla volta della Croazia e ci siamo arrampicate sull’isola di Krk. Arrivate in cima si è aperto davanti a noi un paesaggio lunare che ho ancora nel cuore: isole come piccoli panettoni a decine quasi galleggianti su un mare calmo e azzurro con un cielo di cirri appena accennati. Un’immagine che porto sempre con me e ti sono grata per avermela fatta tornare alla mente…
    E’ stata un’emozione vederti nelle tue foto su instagram Rosalia. Ora ti conosco de visu (più o meno…)

    • Avatar for rosalia pucci rosalia pucci scrive:

      Grazie a te Elena^_^ Un pezzetto alla volta approfondiamo la nostra conoscenza, mettendo a fuoco le affinità che non sono solo legate alla scrittura. Bello, no? Questo dà senso al blogging e a tutta la fatica che c’è dietro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*