Climax, la scala narrativa

images (40)

Mettiamo che la  vostra esistenza piatta e ripetitiva, per una serie di circostanze, cambi in un crescendo di avvenimenti fino a raggiungere una svolta inaspettata… Dal giorno dopo le vostre certezze saranno ribaltate e niente sarà più come prima.

Nella narrazione il succedersi crescente di una serie di cambiamenti fino al raggiungimento di un apice, l’apogeo, si chiama CLIMAX, in greco scala.

La tecnica del climax è sopraffina, solo pochi scrittori la sanno usare con abilità e sono quelli che in genere sfondano.

Quando in una narrazione il climax è assente, una sensazione d’ incompiuto aleggia viscida tra le pagine; il lettore, se non ha ancora chiuso il libro definitivamente, sente che la storia non decolla, non lo prende, ma non ne conosce il motivo. Sarà capitata anche a voi questa sensazione. Ecco è probabile, per non dire certo, che nella storia il climax sia l’assente ingiustificato.

È sempre necessario usare il climax?

Non è necessario essere scrittori di giallo o di triller per avere diritto a accedervi, se s’impara a padroneggiarne la tecnica, vi si può ricorrere per qualsiasi storia.

Nella letteratura contemporanea america, molti scrittori, tra cui Donna Tartt, premio Pulitzer, ne “Il piccolo amico”, ne fa un uso magistrale. Nelle innumerevoli pagine ella organizza con sapienza una serie di circostanze e le presenta in un crescendo emotivo che lascia il lettore con il fiato sospeso: il livello di  tensione, grazie all’abile uso della prolessi, l’anticipazione, dura fino in fondo alla storia. Solo alla fine, infatti, si scopre cosa c’è sotto il velo; poi il climax discende in modo graduale fino alla conclusione.

Leggere un racconto costruito così è come salire su un grattacielo e rimanere in sospeso fino a quando non arrivi la squadra dei soccorsi che ci aiuti a discendere delicatamente.

ragazzo-russo-appeso-al-grattacielo

 

Come si ottiene il climax?

Dicevo che è una tecnica complessa, pertanto va appresa con lo studio e con l’applicazione.

Molti s’impegnano a usarla, pochi vi riescono.

Vediamo di semplificare qualche passaggio per farne uso nelle nostre storie.

  • Sviluppo la trama prevedendo un apice a cui devo tendere. Devo avere chiaro il punto esatto della storia verso il quale ascendere e da cui poi discendere.
  • Costruisco le scene precedenti all’apogeo usando gradazioni crescenti di locuzioni, di aggettivi, di sinonimi e di  azioni. Si parte dal grado positivo per arrivare al massimo grado
  • Uso la prolessi, con dovizia e cura. mai svelare troppo; seminare indizi illuminanti, questo creerà la tensione emotiva.
  • Chiudo ogni capitolo con un elemento in più verso il culmine, senza mai chiarire esattamente quale; il lettore avrà la sensazione che cadano uno a uno i veli.
  • Arrivo in prossimità dell’apice con un scoppiettio di frasi brevi, intervallati dalle virgole per far galoppare la storia.
  • Creo un countdown finale, prima del momento clou in cui avverrà il cambiamento o la scoperta. Le scene si susseguono una accanto all’altra, con ritmo sincopato.
  • Giungo all’apice senza forzature, come se l’approdo fosse naturale e necessario.
  • Discendo delicatamente, riportando la storia sul livello emotivo iniziale.
  • Ricordo che la scena dell’apice ha cambiato tutto e che niente è più come prima, anche se il treno sembra percorrere sul binario solito.

In conclusione

Vi avevo preannunziato che per creare un climax perfetto si deve lavorare molto e con grande competenza. Se fossimo tutti in grado di farlo, saremmo E.A. Poe, il maestro del brivido, e non dei perfetti sconosciuti. Ma abbiamo buona volontà, non è vero?

Allora diamoci da fare e cominciamo ad affinare la tecnica. Che ne dite? A che punto siete con il Climax?

Scrivere la vita #scritturacreativa #ioscrittore #la narrazione scrivere un racconto il mestiere di scrivere blog di scrittura creativa imparare a scrivere un libro scrivere la vita blog post su come studiare i personaggi #Mondadori <scrivere> <

 

 <writersdeams> <prolessi> <climax ascendente> <climax discendente>

writyng #il racconto #la scrittura #passione scrivere #come scrivere ##scrittura # consigli per scrivere #racconti

#scrivere dreamswryter’s racconti <come scrivere editing> < scrivere bene> < la scrittura regole>

 

 

Views All Time
Views All Time
Views Today
Views Today
Avatar for rosalia pucci

Info su rosalia pucci

Amante della scrittura, ha una sogno nel cassetto: pubblicare

2 risposte a Climax, la scala narrativa

  1. Avatar for rosalia pucci
    w
    writer61 scrive:

    Grazie per l’approfondimento! Io sono molto indietro,
    anzi ne so davvero poco! devo approfondire, anche
    se non mi sembra per niente facile!

    • Avatar for rosalia pucci
      r
      rosalia pucci scrive:

      Writet61 grazie a te per la visita. Il climax è una delle tecniche
      più complesse. Non preoccuparti. Leggi molto gli autori che
      ne fanno uso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*